giovedì 18 giugno 2015

TU di Alessandra Prospero


TU


Tu evochi
tornado lontani
spasmi e nascondigli,
ere infantili
e ricordi di ardenti desideri.
Tu calamiti
il mio pensiero
trascinando folle
il mio sentire mentre
grilli estivi musicano la notte.
Tu muovi
maree fragili e femminee,
eccessi sopiti e lembi insofferenti
di nuovo piegati a un volere feroce.
Tu metti in pericolo
i miei versi
perché mi togli il fiato
e il poetare.
Tu t'inoltri
tra le mie certezze,
spezzandole
e strappando le mie resistenze
come penna rabbiosa
su inerme foglio bianco.





Lina Ricci, una vita nella scuola dell’infanzia ‘De Amicis’ e il nuovo libro autobiografico

Lina Ricci, una vita nella scuola dell’infanzia e il nuovo libro autobiografico. Sabato 16 novembre 2019 si terrà alle ore 17:30 la...