VIVERE DI NOTTE di Luigi Finucci





Nella notte io mi sveglio per guardarla,
nella notte allungo la mano per cercare la sua
e mi vengono in mente i momenti trascorsi insieme
poi stacco la mia mente da quei pensieri
e concentro i miei occhi su di lei per poter percepire ogni gesto del suo corpo
che conosco così a fondo ma non mi da di capire il motivo
completi il mio di corpo,
guardo i suoi capelli,il suo naso e le sue labbra e le sussurro parole d’amore
che le sue orecchie non udiranno mai perché le sto dicendo al suo cuore…
poi i suoi occhi si muovono e si aprono,le sue parole sono dolci
ed io poso la mia mano sul suo viso,
le nostre anime si sono riconosciute nel mondo dei sogni,
ora i miei occhi stanchi ma felici si chiudono e cado
in un sonno vivo insieme a lei,mano nella mano,
verso un orizzonte sconosciuto ai nostri corpi
ma non alle nostre anime…


Luigi Finucci





Per acquistare il libro:

Commenti

Post popolari in questo blog

NUOVI OCCHI SUL MUGELLO, SESTA EDIZIONE

Il colore dell'inganno, un thriller… puskiniano

Il matto è tornato: omaggio di Federico Del Monaco a Dino Campana

Con gli occhi del fanciullo di Antonio Fasulo, il potere curativo della scrittura

Recensione de I SOMMERSI E I SALVATI di Primo Levi, Einaudi