NEVICA SUI MIEI PASSI di Katia Debora Melis

NEVICA SUI MIEI PASSI di Katia Debora Melis




Nuvola. Infinito miracolo, giù ti chinavi, infine,
sulle tracce,
ora neve.
Tutto questo
a farmi rivedere, riapparsa, la misteriosa rotta
che scelgo di calpestare, una pista già battuta,
quasi dritta al faro per un mare che ora riconosco.
Proseguo, contemplando, mentre ancora
neve cade e vela all'apparenza
un sorridente cammino che riluce
di rarissima perfezione.
Tra le bianche tenerezze incedo tremante. 
Un cumulo fa scendere la notte su ogni passo,
lo riveste
e cambia, nasconde fino a cancellare le fresche tracce
del mio piede lieve.





Katia Debora Melis

La poesia è tratta da "Poesie del sabato senza il villaggio" che potete acquistare dai seguenti link:


oppure

Commenti

Post popolari in questo blog

NUOVI OCCHI SUL MUGELLO, SESTA EDIZIONE

Il colore dell'inganno, un thriller… puskiniano

Il matto è tornato: omaggio di Federico Del Monaco a Dino Campana

Con gli occhi del fanciullo di Antonio Fasulo, il potere curativo della scrittura

Recensione de I SOMMERSI E I SALVATI di Primo Levi, Einaudi